domenica 20 novembre 2016

(vi offriamo una traduzione della pagina che abbiamo pubblicato dalla Francia)

Oggi in libreria una Guida pratica per una comunicazione pubblica senza stereotipi di genere


Per consultare la Guida : http://bit.ly/2fejwZ7
Per ordinarla online: bit.ly/2fbW3Wa
Per scaricarla : bit.ly/2fcaGc1
Per firmare la convenzione: bit.ly/2eU9kV6
La lista dei firmatari aggiornata: bit.ly/2fuNglZ

Mercoledì 2 novembre, l'Alto Consiglio per l'Uguaglianza fra donne ed uomini pubblica in libreria la “Guida pratica per una comunicazione pubblica senza stereotipi di genere”, in partenariato con la Documentation Française. In questa occasione e nel quadro del piano di mobilitazione contro il sessismo, la Ministra dell'Infanzia, delle Famiglie e dei Diritti delle donne firmerà la convenzione d'impegno per una comunicazione pubblica senza stereotipi di genere; così faranno anche il Ministro degli Affari sociali e della Salute e il Ministro del Lavoro, della formazione professionale e del dialogo sociale.
Il mercato della comunicazione pubblica è stimato per più di 1 miliardo di euro ogni anno. Colloqui, campagne di affissioni, spot radiofonici...la comunicazione pubblica tocca tutta la popolazione, da livello più locale fino al Governo. Nonostante ciò, se l'uguaglianza fra donne ed uomini oggi è promossa a tutti i livelli, la comunicazione pubblica ancora oggi veicola gli stereotipi di genere:
- nella lingua: usando il maschile detto “neutro” e “universale” nei testi ufficiali ma anche nei titoli dei mestieri, il che contribuisce a rendere invisibili le donne;
- nelle immagini: rinchiudendo donne ed uomini in rappresentazioni stereotipate: colori dolci o rosa per le donne/scuri o blu per gli uomoni, posizioni lascive o materne per le donne/ ambizione e dominio per gli uomini
- sul palco e al microfono con una presenza squilibrata fra donne ed uomini.
Per mezzo di 10 raccomandazioni concrete, la Guida fornisce delle chiavi per fare in modo che la comunicazione contribuisca alla lotta contro gli stereotipi, invece di lasciarli perdurare o peggio di alimentarli.
Dopo il successo della versione 2015 della Guida (quasi 10.000 copie diffuse presso partner chiave e 20 interventi di sensibilizzazione), questa guida può ormai essere uno strumento per chiunque voglia impegnarsi per una comunicazione esemplare, nell'ambito della propria associazione, impresa o organizzazione. Venduta dalla Documentation Française al prezzo di 3,50 €, può essere ordinata in tutte le librerie.
Un anno fa, l'Alto Consiglio per l'Uguaglianza fra donne ed uomini aveva incoraggiato i poteri pubblici a firmare una Convenzione d'impegno per una comunicazione pubblica senza stereotipi di genere. Un anno dopo, la lista dei firmatari conta numerose istituzioni ed enti importanti che iniziano una campagna di sensibilizzazione e di cambiamento di pratiche interna: il Consiglio Economico Sociale ed Ambientale (CESE), il Centro Nazionale della Funzione Pubblica Territoriale (CNFPT), la Scuola Nazionale dell'Amministrazione (ENA), il Ministro della Giustizia, la regione Bretagne, Universcience o ancora l'associazione Comunicazione Pubblica (Communication Publique), …
Comunicare senza sessismo è possibile e l'infatuazione per la Guida attesta una larga volontà di promuovere un'alternativa positiva ed ugualitaria. L'Alto Consiglio per l'Uguaglianza fra donne ed uomini spera, grazie a questa diffusione più di massa, che sia la società tutta ad interessarsi a questa questione.

Nessun commento:

Posta un commento