lunedì 19 dicembre 2016


DIVERSI PUNTI DI VISTA

Al momento del giuramento per la formazione del nuovo governo il Presidente della Repubblica Mattarella si è rivolto alle donne chiamandole MINISTRE...

...però...

l'ex Presidente della Repubblica Napolitano insiste nel "reagire alla trasformazione di dignitosi vocaboli della lingua italiana nell’orribile appellativo di ministra o in quello abominevole di sindaca" e quindi si è rivolto a Valeria Fedeli chiamandola ministro.
Qui il link al commento di Monica Lanfranco sul Fatto Quotidiano.

Per farvi un'idea, potete anche leggere i commenti dei lettori (anche di qualche lettrice).http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/12/16/sindaca-e-ministra-un-abominio-per-napolitano-presidente-le-parole-contano/3264226/


Nessun commento:

Posta un commento